lunedì 30 agosto 2021

RIPAM: Bando di concorso per 500 posti di lavoro al MEF

adessolavoro - RIPAM - MEF
In Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n° 64 è reso ufficiale l'avvio di un nuovo Bando di concorso RIPAM che vedrà assegnare 500 posti di lavoro al MEF, con rispettivi contratti a tempo determinato e pieno.

Anche se i contratti di lavoro saranno stipulati a tempo determinato, la notizia resa pubblica in Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n° 64, del 13 agosto c.a. finalizzata al reclutamento di nuovo personale in seguito all'espletamento del concorso RIPAM per 500 contratti di inserimento al MEF (Ministero dell'Economia e delle Finanze), è allettante e certamente di interesse per tutte quelle persone in stato di disoccupazione, alla ricerca di uno stipendio anche se, inizialmente, disposti alla stipula di un tempo parziale e determinato. 

RIPAM: al MEF 500 posti di lavoro
I 500 posti di lavoro al MEF, in base alle selezioni avviate a mezzo del Bando di concorso RIPAM, saranno assegnati ai concorsisti posizionatisi in graduatoria di merito come di seguito descritto:
  • n° 198 posti di lavoro (cod. ECO), suddivisi in: 168 per le amministrazioni centrali incaricate degli interventi inclusi nel Piano "resilienza e ripresa" e 30 da destinarsi al MEF (ragioneria dello Stato).
  • n° 125 posti di lavoro (cod. GIURI), suddivisi in: 105 alle amministrazioni centrali e 20 al MEF.
  • n° 104 posti di lavoro (cod. INF/ING), suddivisi in: 84 alle amministrazioni centrali e 20 al MEF
  • n° 73 posti di lavoro (cod. STAT), suddivisi in 63 alle amministrazioni centrali e 10 al MEF.
Requisiti al concorso RIPAM
Come tutti i Bandi di concorso resi pubblici affinché vengano assegnati a chi di diritto, sia per titolo di studio che per qualità personali, anche in questo pubblicato dal RIPAM, per 500 posti di lavoro a tempo determinato, sono richiesti alcuni specifici requisiti:
  • aver compiuto il 18esimo anno di età.
  • in regola con il servizio militare obbligatorio (per i maschi nati entro il dicembre 1985.
  • possesso della cittadinanza italiana o di uno Stato membro appartenente all'Unione Europea.
  • conseguimento di una laurea.
  • possesso dei diritti politici e civili come da costituzione.
  • incensurato e di sana rispettata condotta.
  • assenza di dispensa, licenziamento o destituzione da lavoro presso una qualsiasi amministrazione pubblica.
  • assenza di condanne penali, passate e/o in corso.
  • fisicamente idonei al lavoro assegnato dal citato concorso RIPAM.
Svolgimento concorso al MEF
Il concorso RIPAM si svolgerà in seguito a una prova scritta che estrapolerà i selezionati partecipanti. A seguire saranno valutati i loro titoli personali, compresi quelli dichiarati su ogni singola domanda di partecipazione. Tutto si svolgerà per mezzo di dispositivi informatici che permetteranno, a chi insignito nella qualità di esaminatore, di redarre dal totale dei punteggi assegnati una graduatoria utile alla valutazione. Tutti i futuri contratti saranno stipulati con retribuzione F1 e in IIIª area, come da CCNL per ogni profilo professionale interessato dai codici descritti al secondo paragrafo.

Candidature Bando di concorso
Ogni informativa relativa al sopracitato Bando di concorso pubblicato in G.U. della Repubblica Italiana n° 64, per l'assegnazione di 500 posti di lavoro al MEF, con contratti a tempo determinato, può essere consultato nella stessa gazzetta ufficiale o sulla pagina web "https://riqualificazione.formez.it". Come precedentemente anticipato, tutte le candidature possono essere inviate esclusivamente online se in possesso di SPID e PEC, utilizzando il modulo, a seguito di personale registrazione, presente sul sito "https://ripam.cloud". La partecipazione prevede il versamento di una quota pari a 10 € per ogni sezione/codice descritto sul Bando e alla quale si intende concorrere. La scadenza del suddetto Bando di concorso è fissata al 20 settembre 2021.

Nessun commento:

Posta un commento

per candidarti segui le informazioni sull'annuncio