mercoledì 20 novembre 2019

Concorso in magistratura assegna 310 posti di lavoro

concorso Magistrato ordinario - adessolavoro.com
Pubblicato in Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, approvato dal Ministero della Giustizia, il concorso in magistratura per l'assegnazione di 310 posti di lavoro.
Un annuncio importante per chi in possesso di una laurea idonea che gli permetterà di accedere al concorso in magistratura, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n° 91, in data 19 novembre c.a, e che per esami vedrà assegnati 310 posti di lavoro di magistrato ordinario, nelle sedi territoriali competenti il Ministero della Giustizia.

Requisiti al concorso in magistratura
Ai fini della partecipazione al concorso in magistratura per 310 posti di lavoro di magistrato ordinario, sono pubblicati nel Bando indetto dal Ministero della Giustizia e pubblicato in G.U. i requisiti che dovranno possedere i candidati:
  • cittadinanza italiana;
  • laurea in giurisprudenza come descritto nell'art. 2 - lettera g. n° 8, 9, 10, 11.
  • condotta ineccepibile;
  • godere dei diritti civili e politici;
  • in regola con il servizio militare;
  • idoneo fisicamente alla posizione in concorso;
  • abilitazione alla professione forense;
  • non sia stata notificata l'inidoneità al concorso e per 3 volte, entro la data di scadenza;
  • appartenenza a una delle categorie descritte all'art. 2 - lettera g. (vedi Bando alla voce "qui");
  • assenza di dispensa, destituzione o licenziamento da lavoro presso P.A.

Candidature magistrato ordinario
Tutte le persone interessate al concorso in magistratura e ottenere uno dei 310 posti di lavoro in qualità di magistrato ordinario del Ministero della Giustizia, potranno inviare la propria candidatura esclusivamente in via telematica, entro il giorno 19 dicembre 2019. Per far questo ci si dovrà registrare alla pagina "www.giustizia.it", al fine di ottenere le credenziali di accesso utili alla partecipazione. Compilato il "FORM" interno e inviato, il sistema rilascerà una notifica che dovrà essere salvata, stampata e firmata, poi scannerizzata insieme al documento d'identità e della ricevuta del versamento di €50,00 per i diritti di segreteria. Ulteriori specifiche informazioni possono essere rilevate sul Bando, collegandosi alla pagina della Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n° 91, o più semplicemente cliccando qui.
fonte G.U n° 91

Nessun commento:

Posta un commento

per candidarti segui le informazioni sull'annuncio