sabato 15 dicembre 2018

Ministero della Difesa recluta 8000 VFP1 per Esercito italiano

scrivisullapaginadeituoisogni.blogspot)
Pubblicato il Bando di reclutamento del Ministero della Difesa, per l'inserimento di 8000 VFP1 nell'Esercito italiano.

Il 2019 e fino al 2020, si avvia alla formazione di nuovo personale e posti di lavoro, sopratutto per giovani in carriera e che ambiscono entrare nel Corpo militare dell'Esercito italiano. L'occasione è arrivata con il concorso pubblicato in Gazzetta Ufficiale n° 99 del 14 dicembre 2018, comunicante la recluta di 8000 VFP1 (Volontari in Ferma Prefissata di un anno) per l'anno 2019.



Reclutamento VFP1, periodo e blocchi
La selezione che permetterà la recluta degli 8000 VFP1 da inserire nel Corpo militare dell'Esercito italiano per l'anno 2019, vede quattro blocchi e distinti periodi, come sequenza e di seguito segnalato:
  • 2000 posti a maggio. 1950 avranno assegnati incarichi specifici direttamente dall'Esercito, mentre i restanti 50, previa formazione, saranno ripartiti nei ruoli di: falegname, meccanico di mezzi e piattaforme, idraulico infrastrutturale, muratore, fabbro, operatore equestre, elettricista. Domande 18/12/2018 - 16 gennaio 2019 per chi è nato dal 16/01/1994 al 16/01/2001.
  • 2000 posti a settembre. 1950 + 50, assegnati incarichi come sopra descritto. Domande dal 25 febbraio al 26 marzo per i nati fra il 26/01/1994 - 26 marzo 2001.
  • 2000 posti a dicembre. 1950 + 50. come sopra descritto. Domande dal 21/05 al 19/06/2019 per chi nato dal 19/06/1994 al 19/06/2001.
  • 2000 posti a marzo 2020. 1950 + 50, come sopra descritto per i blocchi del 2019. Domande dal 03/09/2019 al 02/10/2019 per chi nato fra il 02/10/1994 e il 02/10/2001.

Requisiti VFP1 per l'Esercito italiano
Chi in possesso dei requisiti di nascita sopra citati, potrà partecipare al Bando di reclutamento del Ministero della Difesa e avere uno degli 8000 specifici ruoli di competenza da espletarsi nel Corpo dell'Esercito italiano. A questi requisiti vanno aggiunti i seguenti:
  • compiuto i 18 anni e non il 25esimo (24);
  • essere cittadino italiano;
  • diploma di scuola media inferiore;
  • godere dei diritti politici e civili;
  • assenza di condanne e di procedimenti penali per delitto non colposo;
  • mai dispensato o licenziato da lavoro presso Pubblica amministrazione per motivi disciplinari;
  • condotta irreprensibile e impeccabile;
  • idoneità psichica e fisica attitudinale al ruolo assegnato;
  • negativo ai test diagnostici in riferimento a abuso di sostanze alcoliche e/o psicotrope;
  • non essere già volontario nelle Forze armate.

Candidature 8000 posti VFP1 Esercito italiano
Chi interessato a uno degli 8000 posti assegnati per reclutamento dall'Esercito italiano, Corpo appartenente al Ministero della Difesa, potrà candidarsi in qualità di futuro VFP1 dalla pagina dei concorsi "www.difesa.it". Per accedere al portale, si dovranno ottenere le credenziali che possono essere rilasciate da gestori di identità digitale del Sistema pubblico. Per ottenere le credenziali di accesso (userid e password) i sistemi consiglieranno: 
  • in assenza di smart card: rilascio di indirizzo mail, numero di telefono mobile del concorrente, documento identità valido.
  • con smart card: il possesso della CIE (Carta identità elettronica) o di CNS (Carta Nazionale Servizi), tessera elettronica di identità che attesta la firma digitale.
A questo punto le domande possono essere inviate rispettando i termini previsti nel Bando per gli 8000 VFP1 da inserire nell'Esercito italiano. Altre specifiche informative possono essere prelevate entrando alla voce "8000 VFP1 per l'Esercito italiano".

Nessun commento:

Posta un commento

per candidarti segui le informazioni sull'annuncio