martedì 17 novembre 2020

Concorso per 400 posti di lavoro al Ministero della Giustizia

adessolavoro.com - Concorso Ministero della Giustizia

Si rende pubblico in Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, il Bando di concorso per l'assegnazione di 400 posti di lavoro presso le sedi del Ministero della Giustizia situate sul territorio italiano.

Sono ben 400 posti di lavoro quelli che per mezzo di un nuovo Bando di concorso per titoli ed esami, reso pubblico in Gazzetta ufficiale della repubblica italiana n° 90, del 17 novembre 2020 dal Ministero della Giustizia, saranno assegnati al nuovo personale nel profilo di direttore, da collocare nelle sedi sparse sul territorio italiano e appartenenti l'Amministrazione giudiziaria, con contratti di lavoro a tempo pieno e indeterminato nella fascia retributiva F3, area funzionale terza.

Concorso Ministero della Giustizia

Il concorso pubblico per l'assegnazione dei 400 posti di lavoro nel profilo di direttore presso le sedi territoriali delle Corti di Appello del Ministero della Giustizia, prevede numericamente e per codice la distribuzione nei distretti:

  • cod. RM: Distretto Corte di appello di Roma n° 54 posti.
  • cod. MI: Distretto Corte di appello di Milano n° 45 posti.
  • cod. TO: Distretto Corte di appello di Torino n° 45 posti.
  • cod. FI: Distretto Corte di appello di Firenze n° 40 posti.
  • cod. BO: Distretto Corte di appello di Bologna n° 37 posti.
  • cod. NA: Distretto Corte di appello di Napoli n° 31 posti.
  • cod. VE: Distretto Corte di appello di Venezia n° 30 posti.
  • cod. GE: Distretto Corte di appello di Genova n° 25 posti.
  • cod. BS: Distretto Corte di appello di Brescia n° 20 posti.
  • cod. TS: Distretto Corte di appello di Trieste n° 16 posti.
  • cod. PZ: Distretto Corte di appello di Potenza n° 9 posti.
  • cod. PG: Distretto Corte di appello di Perugia n° 7 posti.
  • cod. AN - CZ - LE: Distretti Ancona, Catanzaro, Lecce n° 5 + 5 + 5 posti.
  • cod. SA: Distretto Corte di appello di Salerno n° 4 posti.
  • cod. CL - PA - AQ: Distretti Caltanissetta, Palermo, Aquila n° 3 + 3 + 3 posti.
  • cod. ME - RC - CA - CT: Distretti di Messina, Reggio Calabria, Cagliari, Catania n° 2 + 2 + 2 posti.
  • cod. BA - CB: Distretti Bari e Campobasso n° 1+1 posti.
  • cod. CASS - Uffici giudiziari nazionali e Amm. centrale n 3 posti.
Requisiti posti di lavoro
A fini della partecipazione al concorso per 400 posti di lavoro al Ministero della Giustizia, sono richiesti, a tutti, il possesso dei seguenti requisiti:
  • compiuto il 18esimo anno di età.
  • essere cittadino/a italiano/a o di uno Stato membro appartenente l'Unione Europea.
  • uno dei seguenti titoli di studio: diploma di laurea in scienze politiche, o giurisprudenza, o economia e commercio. Laurea in giurisprudenza, o scienze dell'economia, o scienze economico aziendali, o programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali, o scienze della politica, o scienze delle P. amministrazioni, o sociologia, o scienze per la cooperazione allo sviluppo. Laurea Magistrale in giurisprudenza, Relazioni internazionali, scienze delle pubbliche amministrazioni, o scienze economiche aziendali, o titoli equipollenti, ecc.
  • uno dei titoli specificati: iscritto all'albo avvocati senza sanzioni disciplinari, per non meno di 5 anni consecutivi. Minimo 5 anni nella funzione di magistrato onorario. Minimo 5 anni di servizio e senza demeriti, in amministrazione giudiziaria nel profilo di funzionario giudiziario. Almeno due anni come ricercatore in materie giuridiche. Almeno 5 anni di servizio nelle forze di Polizia nel ruolo ispettori o superiore. Minimo 5 anni di docenza in scuole secondarie di secondo grado.
  • irreprensibili qualità morali.
  • fisicamente idoneo/a all'impiego in concorso.
  • assenza di condanne penali, passate e/o in corso.
  • in regole con il servizio militare obbligatorio (per i maschi nati entro il dicembre 1985).
  • possesso dei diritti politici e civili.
  • assenza di dispensa, destituzione o licenziamento da lavoro presso Pubblica amministrazione.
Candidature concorso pubblico
Le persone interessate al citato Bando di concorso per l'assegnazione di 400 posti di lavoro di direttore al Ministero della Giustizia, presso i Distretti delle Corti di appello situate sul territorio italiano, possono prendere visione del comunicato collegandosi alla pagina del Ministero della Giustizia o sul sito Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. Le domande possono essere presentate solo per una delle località specificate in elenco, ed esclusivamente in via telematica per la compilazione del modulo reso disponibile sul sito del Ministero. I posti di lavoro saranno assegnati ai vincitori ambosessi che si posizioneranno in graduatoria di concorso, che avrà la sua scadenza inderogabile al 17 dicembre 2020.

Nessun commento:

Posta un commento

per candidarti segui le informazioni sull'annuncio