giovedì 13 giugno 2019

Concorsi MIUR, annunciati 65mila posti di lavoro

adessolavoro.blogspot.com - MIUR concorsi pubblici
MIUR, annunciati e pronti a breve, i concorsi pubblici che vedranno l'assunzione di nuovi docenti e 65mila posti di lavoro in arrivo.

L'annuncio è stato reso pubblico grazie a un'intesa costituitasi tra il MIUR (Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca), il Ministro Marco Bussetti e il Capo di Gabinetto Giuseppe Chiné, in seguito all'incontro avvenuto con i sindacati rappresentanti del comparto istruzione e ricerca. Il concordato vedrà la stabilizzazione del personale docente ancora precario, compresa l'istituzione di percorsi speciali dedicati a docenti di scuola secondaria ai fini dell'abilitazione, e la creazione di 65mila posti di lavoro.



65mila posti di lavoro
Grazie a questo accordo, stipulato tra Ministero e parti sindacali, a breve saranno istituiti 3 bandi che vedranno pubblicati i relativi concorsi MIUR, dedicati a circa 65mila posti di lavoro a personale docente da inserire nelle scuole di infanzia, primarie e secondarie. L'accordo prevede a mezzo concorsi pubblici, la suddivisione dei posti di lavoro come di seguito indicato:
  • n° 2 concorsi MIUR, dedicati alla scuola secondaria, vedranno i primi 48mila posti di lavoro così suddivisi: 24mila a docenti già operativi nel ruolo, con almeno tre anni di servizio, mentre altri 24mila sono riservati a laureati. 
  • n° 1 concorso ordinario, è invece dedicato a circa 17mila posti di lavoro nelle scuole d'infanzia e in quelle primarie.

Candidature e aggiornamenti concorsi MIUR
Tutte le persone interessate a ricoprire uno dei 65mila posti di lavoro, a breve banditi dal MIUR, potranno restare aggiornati grazie al servizio web del Ministero, attraverso il portale POLIS messo a disposizione dei docenti già operativi nelle scuole e per quelli che desiderano lavorarvi. Per utilizzare il portale clicca qui, registrati e ottieni le credenziali di accesso che permetteranno, a chi riconosciuto, di comunicare con il MIUR e presentare le domande in modalità online, sia di personale ATA che docente. La citata procedura di registrazione ai servizi online del MIUR, va definita da ulteriore 'riconoscimento fisico', ottenuto esclusivamente attraverso gli uffici preposti o le segreterie scolastiche.

Nessun commento:

Posta un commento

per candidarti segui le informazioni sull'annuncio